Come utilizzare readyPCT

commenti home precedente prossima

 

Accedi a readyPCT con le stesse credenziali utilizzate per l'accesso al software AlexPro

 

login

 

 

Se readyPCT non è stato avviato da AlexPro direttamente, si deve prima di tutto, selezionare la Pratica come meglio chiarito nella seguente figura

 

selezione-pratica

 

Il codice, l'oggetto e, se ci sono, il numero e l'anno del ruolo saranno visualizzati nel quadro "Dati Pratica".

N.B.: per linvio di atti in corso di causa, il numero e anno di ruolo (R.G.) devono essere necessariamente presenti!

 

 

dati-pratica

 

Seleziona il procedimento, se non è stato già selezionato in AlexPro.

 

procedimento

 

 

Verifica il Ruolo Destinatario

readyPCT seleziona automaticamente il Ruolo Destinatario della busta telematica secondo il codice di procedimento assegnato.

 

 

 

 

 

Se i dati dell'Ufficio competente non sono impostati, clicca sul pulsante "Zoom" per selezionarlo zoom

 

Seleziona l'ufficio destinatario:

Solo se non è stato precedentemente assegnato alla pratica in AlexPro

 

 

seleziona-ufficio

 

 

Verifica la presenza del nome, il numero e la PEC dell'ufficio destinatario

 


 

 

Specifica dell'Atto da depositare:

 

  1. Seleziona il grado di procedimento e la fase per ottenere la lista degli atti disponibili
  2. Seleziona l'atto dall'elenco.

 

Pagina di selezione procedimento, ufficio destinatario, atto e relativi parametri

 

readyPCTMain

 

Parametri aggiuntivi (vedi figura sopra)

Tutti i parametri e le opzioni presenti nel quadro rosso sono soggetti al tipo di atto selezionato. I respective

  1. Tipo atto, sarà richiesto dove la specifica del tipo è necessaria (Ricorso, Citazione, Istanza o Altro) - il tipo deve essere selezionato se questo elenco è attivo. Di solito, readyPCT si posiziona automaticamente sul tipo più adatto al nome dell'atto selezionato, comunque l'utente deve verificare la selezione e cambiarla se necessario.
  2. Rito, tale elenco si attiva ove applicabile la precisazione di un rito specifico. L'utente ha il compito di precisare esattamente il rito adatto all'atto selezionato. readyPCT non effettua una scelta automatica.
  3. Tipo Decreto, tale elenco sarà automaticamente attivato secondo il tipo dell'atto selezionato. Di solito è relativo al ricorso per decreto ingiuntivo e contiene: ( somma, consegna beni, oneri condominiali e somma consegna beni )
  4. Tipo Istanza, come tutti i campi della zona nel quadro rosso nella figura, sarà attivo o disattivo secondo il tipo di atto da depositare. Per molti atti, la scelta dell'istanza sarà richiesta nella penultima fase di preparazione per due motivi:
                   a. l'atto accetta più di un singolo tipo di istanza
                   b. la scelta di un determinato tipo necessita l'introduzione di altri dati, come ad esempio nel deposito della nota spese
  5. Urgente, non tutti gli atti hanno la proprietà di urgenza, dovunque tale proprietà sia presente, la casella "Urgente" sarà disponibile per essere attivata o disattivata; di default la casella è impostata come NON urgente, quindi non spuntata.
  6. Esecutivo,  tale casella si rende disponibile solo dove l'atto abbia tale proprietà.
  7. Istanza di sospensione,  appare disponibile in caso l'atto abbia tale caratteristiche; quindi viene selezionato il tipo di istanza e attivato o disattivato lo stato "Istanza di sospensione" secondo il caso specifico.
  8. Accesso: altra parte, L'accesso "Altra parte" è una proprietà di alcuni atti, attivarla o disattivarla secondo il caso specifico.
  9. Data di citazione, ogni atto con tale proprietà necessita la specifica della data di citazione obbligatoriamente.

 

 

 


Terminata la prima parte relativa al fascicolo, all'ufficio, al procedimento e alla tipologia dell'atto fai click sul pulsante "Avanti"

 


La maschera successiva è dedicata all'atto principale e agli allegati.

 

aggiunta-atti

 

Nota Bene: L'Atto principale NON deve essere acquisito con lo scanner, bensì un PDF trasformato direttamente dal testo originale e NON deve essere firmato digitalmente, readyPCT provvederà alla firma digitale dei documenti che richiedono la fimra.

Nota Bene: In caso di pagamento telematico del contributo unificato, si deve allegare la ricevuta (In formato .P7M e NON in formato .PDF) e indicare il tipo dell'Allegato com "RT - Ricevuta Telematica"
allegatoRT

Nota Bene: è consigliabile che tutti gli allegati siano già archiviati tra i documenti della pratica, prima di iniziare la procedura del deposito telematico

 

Tipologia allegati:

SM - Allegato semplice

RN - Altri Documenti Da Firmare Digitalmente

RT - Ricevuta Telematica (a seguito di pagamento telematico)

RX - Ricevuta di Accettazione (PEC)         - di solito è un messaggio email in formato .msg o .eml

PA - Ricevuta di Consegna (PEC) - di solito è un messaggio email in formato .msg o .eml

IR - Nota di Iscrzione a Ruolo (per Istanza di Vendita)

PV - Copia conforme del processo verbale nelle espropriazione mobiliare presso il debitore

AC - Copia conforme dell'atto di citazione nelle espropriazione mobiliare presso terzi

AI - Copia conforme dell'atto di pignoramento nelle espropriazioni immobiliari

AT - Copia conforme dell'atto di trascrizione del pignoramento nelle espropriazioni immobiliari

TE - Copia conforme del titolo esecutivo nelle esecuzioni forzate

PE - Copia conforme del precetto nelle esecuzioni forzate

CO - Attestazione di Conformità - deve essere l'ultimo allegato nella lista dopo avere allegato i documenti che saranno citati come conforme

OT - Ordinanza Inizio TSO - TSO sta per trattamento sanitario obbligatori

CR - Certificato Medico Richiedente

CC - Certificato Medico Convalidante

AP - Accettazione Paziente

RP - Richiesta Proroga AUSL

RR - Richiesta Revoca AUSL

CA- Comunicazione AUSL

AV - Atto Veicolato

DS - Delega Sportello Prossimita

 

Formato allegato:

Nota Bene: Non firmare digitalmente alcun allegato, readyPCT applicherà la tua firma sui documenti che la richiedono

Tutti gli allegati debbono essere considerati "Allegati semplice" eccetto la Ricevuta Telematica. 

 

Legenda Pulsanti:

seleziona-file-da-pratica - Per selezionare un file collegato o incorporato nella pratica

 

Cliccando su tale pulsante, si apre una lista con tutti i documenti collegati e incorporati nella pratica, come dal seguente immagine

ordinamento

 

Cliccando sull'intestazione della colonna "Documento", si potrà ordinare i file in modo ascendente per nome (Default)
Cliccando sull'intestazione della colonna "Percorso", si potrà ordinare i file in modo ascendente secondo il percorso
Cliccando sull'intestazione della colonna "Ultime Modifica", si potrà ordinare i file in modo discendente secondo la data dell'ultima modifica

 

seleziona-file-sfoglia - Per selezionare un file dal proprio PC sfogliando le cartelle

cestino - Per rimuovere il file selezionato dall'elenco degli allegati

view-pdf - Per visualizzare il rispettivo file (Atto o Procura), o l'allegato selezionato nell'elenco degli allegati

procura - Attiva manualmente questa casella se l'invio della procura è necessario per l'invio di documenti in Corso Causa. Il campo procura è sempre attivo per l'atto introduttivo, quindi non è necessario attivare questa casella manualmente.

 

 

Terminata la fase di preparazione dell'atto principale e gli allegati, fai Click sul pulsante "Avanti"

 

 


 

La maschera successiva è dedicata all'impostazione dei Partecipanti

 

attori-convenuti

 

Nota Bene: Tutte le parti devono essere già collegate alla Pratica utilizzando AlexPro, ivi inclusi eventuali altri attori, altri convenuti, terzi chiamati in causa e il domiciliatario (se c'è)

 


 

Impostazione del Contributo unificato e/o il testo della Domanda

contributo-unificato

 

Per indicare il versamento telematico del contributo unificato - dalla casella "Estremi di pagamento" - seleziona "Ricevuta Telematica". La ricevuta deve essere già allegata all'atto in corso di deposito con la tipologia "RT Ricevuta Telematica"
La ricevuta Telematica non corrisponde al modello F23, vedi anche http://pst.giustizia.it/PST/en/pst_1_0.wp?previousPage=pst_1&contentId=SPR382

La maschera successiva è dedicata all'impostazione del contributo unificato e il testo della domanda. I quadri dell'impostazione del Contributo Unificato saranno attivi solo nel caso di un Atto Introduttivo.

 


 

Moduli di Dati Aggiuntivi:

Alcuni atti,secondo la tipologia dell'atto o secondo l'istanza ad esso associata, potranno richiedere dati aggiuntivi, per i quali, readyPCT visualizzerà un modulo appropriato per l'introduzione dei dati richiesti

 

Esempio dati aggiuntivi richiesti per un "Ricorso"

Attiva la spunta nella casella "Ignora" per escludere i dati dal deposito

Attiva la spunta nella casella "Ignora" per escludere i dati dal deposito

 

 

Esempio dati aggiuntivi richiesti per un "Atto d'Intervento"

attoIntervento

 

 

Esempio Introduzione "Dati bene immobile" con una seie di dati catastali

DatiCatastali

 

 


Revisione dei documenti, Firma e Invio:

 

last-page

 

Questa è l'ultima fase per l'invio telematico, nella quale sarà necessario quanto segue:

  1. La verifica dei documenti da inviare. readyPCT avvierà una finestra contenente una lista dei documenti da inviare per la loro verifica,
  2. Cliccando sul pulsante "Verifica Dati Atto", sarà possibile visualizzare e verificare i dati relativi all'atto da inviare,
  3. Attiva la casella "Confermo verifica" per poter avviare la procedura della firma digitale,
  4. Clicca sul pulsante "Firma i documenti" e attendere la conferma da readyPCT: sarà richiesto a questo punto linserimento del proprio PIN di firma digitale, una volta soltanto per tutti i documenti per i quali è obbligatoria la firma.
  5. Solo dopo aver ricevuto la conferma dell'avvenuta firma in modo corretto potrai procedere all'invio della busta telematica cliccando sul pulsante "Invia". Per salvare una copia della busta e i suoi allegati nella rispettiva pratica in AlexPro, lascia la spunta nella casella "Salva la busta in AlexPro".

 

N.B. Il tempo necessario per l'invio della Busta Telematica dipende dalla quantità inclusa dei dati (Atto + allegati). Durante la fase di invio, NON Chiudere readyPCT anche se il Sistema lo indica con la frase "Non risponde". Alla fine dell'invio, readyPCT visualizzerà un messaggio con il risultato ottenuto.

 

Verifica, con il client di posta elettronica utilizzato per la tua PEC, la ricezione dei tre messaggi di conferma inerenti a questo invio. Dovresti ricevere un messaggio di "Accettazione", uno di "Consegna" e un terzo relativo all'Esito. Verifica attentamente il messaggio inerente all'Esito per verificare l'accettazione da parte della cancelleria.

 

Outlook con i tre messaggi di posta certificata ricevuti a seguito dell'invio telematico

Outlook con i tre messaggi di posta certificata ricevuti a seguito dell'invio telematico

 

Verifica l'Esito del Deposito Telematico:

 

Facsimile messaggio PEC ricevuto riguardante l'esito di un deposito telematico

Facsimile messaggio PEC ricevuto riguardante l'esito di un deposito telematico

 

 

 

 

 

Top